Fatturazione elettronica, esterometro, conservazione digitale… LE NOVITA’ 2022

Il 2022 porta tante novità in tema di fatturazione elettronica e conservazione digitale dei documenti aziendali, di sicuro impatto sulla gestione amministrativa nelle imprese.

 

Abolizione esterometro dal 1° Luglio 2022

A partire da tale data, i dati delle operazioni transfrontaliere non saranno più soggetti ad esterometro, ma dovranno essere trasmessi attraverso l’unico canale dello SDI – Sistema di interscambio, utilizzando il formato .XML attualmente adottato per l’invio delle fatture elettroniche.

Inoltre, l’obbligo di trasmissione allo SDI dei dati delle operazioni degli acquisti e cessioni intracomunitari non annullerà l’obbligo di presentare l’elenco Intrastat da parte dei soggetti interessati.

Modalità e Tempistiche di trasmissione

Per operazioni attive e passive effettuate dal 1° Gennaio al 30 Giugno 2022, è previsto ancora l’invio trimestrale dell’Esterometro;

Per operazioni effettuate dal 1° Luglio 2022:

  • per quelle attive, si dovrà emettere una fattura elettronica valorizzando il campo “codice destinatario” con “XXXXXXX” relativo all’acquirente estero e la trasmissione sarà entro i termini di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi (quindi entro 12 giorni dall’effettuazione della cessione o prestazione o entro il diverso termine stabilito da specifiche disposizioni, come per la fattura differita);
  • per quelle passive, quindi per le fatture ricevute in modalità “tradizionale” da fornitori esteri, il cliente italiano dovrà emettere un documento elettronico di tipo TD17TD18 e TD19 e  la trasmissione allo SDI sarà effettuata entro 15 giorni dal ricevimento del documento comprovante l’acquisto (se fornitore UE) o l’effettuazione dell’operazione (se fornitore ExtraUE).

L’obbligo comunicativo è facoltativo per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale, oppure emessa o ricevuta una fattura elettronica mediante il Sistema di Interscambio.

 

Nuove modalità di compilazione della fattura elettronica con dichiarazione d’intento

Prevista una nuova disciplina per l’emissione delle fatture elettroniche per operazioni non imponibili e in particolare di quelle operazioni per cui un esportatore abituale deve inviare all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di intento, che saranno soggette a specifiche procedure di analisi di rischio e di controllo.

Verranno richiesti, inoltre, maggiori dettagli nelle informazioni nel file .XML della fattura elettronica emessa dal fornitore dell’esportatore abituale. Tale aggiornamento si è reso necessario per contrastare le frodi con utilizzo di falso plafond IVA, invalidando così lettere d’intento illegittime emesse da falsi asportatori abituali.

 

Nuove linee guida per la conservazione digitale

La conservazione digitale è il processo che mira a custodire digitalmente e proteggere dati e documenti aziendali. Il sistema ha poi il compito di garantire autenticità, integrità, affidabilità, leggibilità e reperibilità di questi documenti informatici nel tempo.

L’Agenzia per l’Italia Digitale – AgID ha definito le nuove Linee Guida per regolare la formazione, protocollazione, gestione e conservazione di tali documenti: vengono infatti ridesignati i soggetti addetti alla conservazione digitale, specificandone ruolo e responsabilità (può essere un ente esterno o una figura interna all’organizzazione del titolare dei documenti informatici). 

Sono stati inoltre aggiunti nuovi metadati per l’interoperabilità, trasparenza e conoscenza approfondita del contesto documentale.

Per i termini relativi alla conservazione dei documenti di rilevanza fiscale, la norma stabilisce “entro il terzo mese successivo al termine di presentazione delle dichiarazioni annuali”.

 

Le soluzioni INGEST per la gestione amministrativa della tua azienda

Ingest propone diverse soluzioni ed APP dedicate alla gestione amministrativo-contabile, sviluppate in linea con le esigenze delle PMI che da anni affianchiamo e con la normativa italiana, sempre in continuo mutamento.

Con le nostre soluzioni, gli “addetti ai lavori” hanno modo di lavorare in maniera fluida, veloce e senza errori, grazie a cruscotti già predisposti ed automatismi che semplificano ed ottimizzano i vari workflow.

I dati, monitorabili in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo, anche grazie alle tecnologie cloud, sono integrati poi nel sistema gestionale ERP, andando a completare la panoramica di informazioni provenienti anche dalle altre aree aziendali.

Ingest, inoltre, prevede un’APP dedicata anche alla conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili, dalle fatture al libro giornale e i vari registri previsti dalla normativa fiscale italiana, consentendo così di annullare il rischio di perdita di documenti ed informazioni vitali per l’azienda, oltre che renderne eco-sostenibile la conservazione stessa.

SCOPRI QUI le soluzioni INGEST
per la fatturazione elettronica e conservazione digitale

 

E la tua azienda è dotata di un ERP con App ed extension specifiche
per la gestione di tutti gli aspetti amministrativi,
dalla fatturazione elettronica alla conservazione digitale dei documenti?
CONTATTACI QUI per richiedere CONSULENZA e DEMO personalizzate
delle nostre soluzioni dedicate,
oppure scrivici qui in CHAT
cliccando sul simbolo    in basso a destra   

 

News

FUSA EXPO 2022 | FIERA BRESCIA | INGEST stand n.174

INGEST a FUSA EXPO 2022
FIERA BRESCIA 13-14-15 Ottobre 2022

Allo STAND n.174 riceverai una panoramica su servizi e soluzioni per le PMI, anche in ambito 4.0, e sessioni DEMO su CRM e app mobile per il MAGAZZINO.
Contattaci per ricevere l'ingresso gratuito

Leggi tutto
Gestire l'intera azienda da un'unica piattaforma | Ingest NEWS

La gestione dell’intera azienda da un’unica piattaforma: è possibile?

Gli svantaggi di soluzioni e strumenti disaggregati e i vantaggi di un'unica piattaforma gestionale per monitorare tutti i processi del tuo business.

Scopri quali

Leggi tutto
gestionale per la smart factory | Ingest NEWS

Il gestionale per la “smart factory”: una scelta strategica

Quanto conta la scelta di un sistema ERP aperto alle interconnessioni dell’INDUSTRIA 4.0 e alla digitalizzazione della fabbrica?


Leggi l'approfondimento

Leggi tutto