TRANSIZIONE 4.0: nuove aliquote per il credito d’imposta

https://web.ingest.it/wp-content/uploads/2022/05/transizione-4.0-aumento-aliquote-cred-imposta-news.jpg

Buone notizie per chi decide di investire nella digitalizzazione della propria azienda, in chiave 4.0, grazie al DECRETO AIUTI approvato dal Consiglio dei Ministri il 2 Maggio 2022 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2022.

Il DL dispone misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, introducendo una serie di novità rivolte in particolar modo alle imprese. Tra queste, vi è il rafforzamento delle due agevolazioni previste dal Piano Nazionale Industria 4.0 ossia il credito di imposta per investimenti in beni immateriali 4.0 e il credito di imposta formazione 4.0.

 

BENI IMMATERIALI 4.0: la maggiorazione del credito di imposta sale al 50%

Per gli investimenti aventi ad oggetto beni immateriali (software, sistemi IT, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali “Industria 4.0” (compresi nell’allegato B annesso alla legge 11 dicembre 2016, n. 232),  la misura del credito d’imposta (prevista dall’art.1, comma 1058, della legge 30.12.2020, n. 178) è elevata dal 20% al 50%.


VISIONA QUI la precedente tabella prevista dal PIANO TRANSIZIONE 4.0 
per gli anni di competenza 2021 e 2022


Agli oneri derivanti dal presente articolo, valutati in 15,7 milioni di euro per l’anno 2022, 19,6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024 e 3,9 milioni di euro per l’anno 2025, si provvede ai sensi delle disposizioni finanziarie previste dall’articolo 58 della Gazzetta.

Sono quindi agevolabili tutti i software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa:

  • MES (area produttiva)
  • Distinta base – MRP – PLM (area produttiva)
  • WMS (logistica e magazzino)
  • CONNETTORI (collegamento a macchina 4.0)
  • Cybersecurity

Affinché siano agevolabili, i beni immateriali 4.0 devono essere realizzati nel 2022 ed entro il 30 giugno 2023 (a condizione che entro il 31.12.2022, il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione).

——————————-

 

Gestione dei dati di produzione ed interazione ERP e MES

A cura del gruppo NAV-lab, in collaborazione con gli esperti Microsoft, Ultrafab e Oracon Development & ConsultingINGEST ti invita alla visione dell’EVENTO in streaming:

Webinar 15 Giugno 2022 – h 10.30

LA GESTIONE DEI DATI DI PRODUZIONE:
la centralità dell’ERP nell’interconnessione tramite MES

L’analisi avanzata e dinamica di dati qualificati
all’interno dell’ERP Microsoft Dynamics 365 Business Central

👇

RICHIEDI QUI il link d’accesso al webinar

 

——————————-

 

Sei in fase di trasformazione digitale delle tua azienda
e hai bisogno di una consulenza e demo in ambito 4.0?

CHIAMACI allo 030 8930933

INVIA QUI una RICHIESTA INFO tramite form

Chatta con noi su Teams

oppure

scrivici qui in CHAT cliccando sul simbolo   in basso a destra   

 

 

 

photo credit

News

gestionale per la smart factory | Ingest NEWS

Il gestionale per la “smart factory”: una scelta strategica

Quanto conta la scelta di un sistema ERP aperto alle interconnessioni dell’INDUSTRIA 4.0 e alla digitalizzazione della fabbrica?


Leggi l'approfondimento

Leggi tutto
CYBERSECURITY: soluzioni e tecnologie per l'Industria 4.0

CYBERSECURITY: una delle tecnologie abilitanti per l’Industria 4.0

Le imprese che intendano proteggere il proprio sistema IT potranno adottare soluzioni di cybersecurity, avvalendosi della consulenza di esperti e beneficiare al contempo del credito d’imposta.

Leggi tutto
Transizione 4.0: aumento aliquote credito d'imposta

TRANSIZIONE 4.0: nuove aliquote per il credito d’imposta

Potenziati gli incentivi per gli investimenti in beni immateriali in chiave 4.0: l'aliquota del credito d'imposta passa dal 20% al 50%.

Agevolabili: MES - MRP - PLM - WMS - CONNETTORI 4.0 - Cybersecurity

Leggi tutto